Rubrica di cosmesi naturale, ecobio e recensioni prodotti

domenica 29 dicembre 2013

CREMA VISO ALLA ROSA MOSQUETA


Ecco una crema nutriente adatta alle pelli più mature. La sua formulazione prevede l'inserimento dell'olio di Rosa Mosqueta (che per le sue proprietà elasticizzanti e antiossidanti, combatte rughe e segni d'espressione), abbinato al Collagene Vegetale, che ammorbidisce e protegge la pelle soprattutto quella secca e matura. Le materie prime elencate sono state acquistate sul sito Aroma-zone.com.

Ecco la ricettina per 50 gr di prodotto:

FASE A
Acqua 35,7
Glicerina 1
Gomma xantana 0,3

FASE B
Olio di Jojoba 1,5
Burro di Karitè 1
Olio di Argan 0,5
Burro di Sal 1,5
Caprilico 0,5
Vitamina E 0,2 (8 gtt)
Emulsan 2,5
Alcol cetilico 1

FASE C
Gel di sodio ialuronato 1
Gel d'Aloe 1,5
Allantoina 0,35
Olio di Rosa Mosqueta 1
Collagene vegetale 0,25 (5 gtt)
Cosgard 0,3 (10 gtt)

Come profumazione ho scelto la Fragranza Cosmetica ai Petali di Rosa, molto delicata.

lunedì 23 dicembre 2013

AUGURI

Vorrei augurare a tutti voi un Buon Natale, 
che sia soprattutto sereno e da trascorrere
insieme ai vostri cari!

domenica 22 dicembre 2013

BJOBJ CREMA MANI PROTETTIVA ALL'AVENA


In questo periodo di freddo intenso non può mancare una crema per nutrire ed idratare le mani, soggette a screpolature ed arrossenti tipici dell'inverno. Vi parlo quindi della mia esperienza con questa particolare crema mani della Bjobj.
Contiene estratto di Avena, Glicerina Vegetale, olio d'Oliva, olio di Mandorle dolce e Vitamina E.

E' una crema con INCI totalmente verde, sono circa 100 ml di prodotto, ma dura molto perché ne basta poco. Il costo varia un po': ho visto ad esempio che sul sito Mondevert è di € 7,06, e sul sito Ecco-verde la si può trovare al costo di € 6,99 (vabbè, lieve differenza!). Io in realtà l'acquistai da Natura Sì, ma non ricordo il prezzo.

Per me questa crema è risultata davvero ottima: svolge appieno il suo compito, protegge e nutre la pelle delle mani irritate o screpolate già dalla prima applicazione! Fa un po' di scia bianca, ma si assorbe velocemente lasciando un piacevole e delicato profumo.

Ve la consiglio, è assolutamente da provare durante l'inverno!!

domenica 15 dicembre 2013

SCRUB LABBRA


Il post di oggi riguarda un semplicissimo Scrub Labbra simile a quello della Lush. Ne ho preparati diversi da regalare al gusto Fragola e ne ho fatto uno per me al Cioccolato; volevo dare un'altra chance all'Estratto Aromatico al Cioccolato di Aroma-zone (lo avevo provato per una saponetta e non mi era piaciuto: l'odore era pressoché inesistente). Mi sono dovuta ricredere! Con questo scrub l'odore è risultato più forte, e poi con l'aggiunta dell'Estratto Aromatico alla Vaniglia è venuto veramente goloso!!


Ecco la ricettina per i tre barattolini di Scrub Labbra alla Fragola:

Zucchero di Canna                  4 cucchiai
Olio di Jojoba                          1 cucchiaio
Olio di Mandorle dolci             2 cucchiai
Colorante alimentare Rosa     2 gocce
Estratto Aromatica di Fragole 7 gocce

Se avevo lo zucchero semolato (quello bianco) usatelo al posto di quello di canna (io a casa uso solo lo zucchero di canna) in quanto il colore rosa sarà più intenso. 


Ecco la ricettina per uno Scrub Labbra al Cioccolato:

Zucchero di Canna                         1 cucchiaio
Olio di Jojoba                                  1 cucchiaino
Olio di Mandorle dolce                    1 cucchiaino
Estratto Aromatico di Cioccolato dosare a piacere (l'estratto risulta molto denso!)
Estratto Aromatico alla Vaniglia     4 gocce


Ricordatevi dopo lo Scrub di mettere un Burrocacao o un Balsamo labbra!

mercoledì 11 dicembre 2013

CANDELA IN BARATTOLO ALLA LAVANDA

Ecco una nuova candela realizzata utilizzando la Cera di Soia, l'Acido Stearico e l'Olio Essenziale di Lavanda. 

Buonissima la profumazione, senz'altro più forte e persistente di quella che ho fatto agli agrumi, e molto rilassante! Anche qui mi sono divertita nel decoro del barattalo.

Per la sua realizzazione, basta prelevare un certo quantitativo di cera di soia: regolatevi a seconda della grandezza del barattolo che avete a disposizione. Ho aggiunto poi circa un 10% di Acido Stearico.

Per il resto, la procedura è quella che ho descritto nel post della Candela alla Cera di Soia.

lunedì 9 dicembre 2013

COSMESI NATURALE: CREMA CORPO CORPOSA


Questa crema corpo è stata realizzata per nutrire in profondità la pelle del corpo durante questo freddo periodo invernale.

Per questo scopo ho cercato di inserire nella formulazione degli oli e dei burri nutrienti come: il Burro di cacao (nutritivo e antiossidante) e quello di Karitè (lenitivo e rigenerante, riequilibra la pelle secca e disidratata), l'olio d'Oliva (molto nutriente, previene gli effetti dell'invecchiamento della pelle adatto a pelli secche e sensibili), l'olio di Macadamia (nutriente ed emolliente, stimola la microcircolazione locale, previene le smagliature) e l'Olio di Rosa Mosqueta (antiossidante, rigenerante, previene e migliora l'aspetto delle smagliature).

Per la profumazione ho usato la mia preferita: un mix di Estratto aromatico di Vaniglia e Olio essenziale di Arancio Dolce ... buonissima!!

Ecco la ricetta per 100 g di prodotto:

FASE A
Acqua 56,4
Glicerina 2
Gomma xantana 0,3

FASE B
Burro di Karitè bio 10
Burro di Cacao bio 5
Olio di Macadamia bio 2
Caprilico 2
Vitamina E 0,2
Squalane 2
Olio di'Oliva bio 3
Emulsan 6
Alcol cetilico 3

FASE C
Olio di Rosa Mosqueta bio 2
Olio di Mandorle 2
Allantoina 0,5
Collagene vegetale 1
Ceramidi 2
Cosgard 0,6


mercoledì 4 dicembre 2013

SAPONETTE SENZA SODA CAUSTICA


Mi piacerebbe molto provare a fare dei saponi e chissà che prima o poi non mi cimenti in questo nuovo esperimento ... nell'attesa ho trovato sul sito di Aroma-zone dei panetti di sapone pronti per essere sciolti  (circa 450g al costo di € 4,9) e rilavorati con la possibilità di aggiungere oli e burri, estratti o fragranze ed oli essenziali.

Mi sto divertendo a provare varie combinazioni.
Per ora vi posto quella classica:

  1. Ho sciolto a bagnomaria una porzione di base di sapone "Melt & Pour" al latte di capra;
  2. Sciolto il sapone ho versato il colorante alimentare, mescolando bene;
  3. Ho aggiunto la fragranza;
  4. Ho versato il composto negli appositi stampi di silicone e ho lasciato raffreddare.

Di seguito vi posto l'immagine della saponetta che ho fatto con il colorante rosa e l'Estratto Aromatico alla Fragola (buonissima!!) e la parte beige con l'Estratto Aromatico al Cioccolato (devo dire quest'ultimo estratto non mi è piaciuto molto, ho trovato la profumazione troppo lieve).


Nell'immagine successiva ho diviso anche qui in due parti il composto, colorando una parte di rosa con la fragranza Petali di Rosa e l'altra parte di azzurro con l'olio essenziale di Lavanda. Il risultato una profumazione delicata ma molto buona.


Infine la saponetta a forma di pesciolino, con il colorante alimentare azzurro e l'olio essenziale di Lavanda.


Come potete vedere la realizzazione di questo tipo di saponette è veramente semplice, però il risultato è molto carino e di effetto! Anche queste saponette potrebbero essere un'idea valida per un regalino!

sabato 30 novembre 2013

COSMESI NATURALE: CREMA DA GIORNO AL Q10



Oggi vi propongo questa crema, realizzata da me, al Q10; ideale come crema da giorno, e adatta ad essere utilizzata come base del trucco. E' una crema idratante, che contiene il coenzima Q10, anti-invecchiamento e ricco di vitamina E che protegge la pelle dai radicali liberi.

Ho usato il Q10 in combinazione con il Collagene Vegetale ed il Gel di Sodio Ialuronato, per avere un'idratazione in più.

Il risultato è una crema idratante e di facile assorbimento, lascia la pelle liscia e morbida con un giusto  grado di nutrimento affatto pesante, quindi adatta ad essere utilizzata come crema da giorno.


Ecco la ricetta per 100g di prodotto:


FASE A
Acqua 70,8
Glicerina 2,5
Gomma xantana 0,5

FASE B
Burro di Karitè 2
Olio di Argan 2
Caprilico 3
Vitamine E 0,1
Olio di Jojoba 2
Olio di Avocado 2
Emulsan 5
Alcol Cetilico 2

FASE C
Olio di Germe di grano 1
Collagene vegetale 1
Coenzima Q10  1
Gel di Sodio Ialuronato 1
Gel di Aloe 3
Allantoina 0,5
Cosgard 0,6

Come profumazione per questa crema ho scelto la fragranza cosmetica Doucer d'Orient di Aroma-zone.


martedì 26 novembre 2013

RECENSIONE: CREMA CAPELLI PHYTO 9


La crema Phyto 9 è una crema idratante e nutriente per i capelli secchi, contenente un'insieme di oli ed estratti vegetali con proprietà nutritive.
Contiene infatti:  l'olio di Macadamia, la soia, la calendula, la bardana, mucillagini vegetali, estratto di rosmarino e salvia. Insomma un mix di sostanze vegetali utili a ristabilire una giusta idratazione per i nostri capelli.
Ho deciso di provare questa crema per idratare e proteggere i miei capelli dallo stress della piastra, che tende a seccarli e a rovinare le punte (proprio per questo motivo ogni tanto dovevo tagliare i capelli per rimuovere la parte danneggiata).
Utilizzo Phyto 9 ormai da circa 5 mesi e ho quindi riacquistato il prodotto diverse volte. Per me dunque risulta essere un valido prodotto che mi ha aiutato molto a prevenire le doppie punte (a riprova di ciò sono circa sei mesi che non taglio i capelli. Ok, sarebbe ora di dare una spuntatina!!).
Phyto 9 si acquista in farmacia. Unico neo, il prezzo! Per 50 ml di prodotto, il costo è di circa € 12,00 (sono riuscita ad acquistarlo in una farmacia online al costo di €10,80).

Metodo di utilizzo:
La uso dopo aver lavato i capelli: asciugo un po' con il phon ed applico quando sono ancora umidi. Prelevo una piccola dose di prodotto (meno di una noce) ed applico sulle punte e un po' sulle lunghezze; quindi continuo con l'asciugatura e poi passo la mia amata/odiata piastra per lisciare i miei ribelli capelli!

Vi riporto di seguito l'INCI del prodotto come potrete notare non è totalmente verde, ma secondo me, è comunque accettabile.

INCI:



domenica 24 novembre 2013

PREMIO "Conòceme"


Oggi vorrei ringraziare di cuore due blogger che hanno assegnato al mio Blog il premio, Conòceme. 

Ho ricevuto questo premio dal Blog Appunti e Spunti di Ghiga - che ho conosciuto attraverso Instagram - blog molto interessante e vario da cui si può prendere tranquillamente spunto per ricette, make-up, cosmesi naturale ed altro ancora. 

Ho ricevuto questo premio anche dal Blog Enjoy Life, il blog di Serena, che seguo già da un po', creativa, naturalista; nel suo blog troverete saponi, (Serena, magari prima o poi, proverò anch'io questa esperienza della saponificazione!), ricette di cosmesi e non solo.

Provvederò ora ad assegnare questo premio ad altri 14 Blog:

giovedì 21 novembre 2013

CANDELA IN BARATTOLO CON CERA DI SOIA


Candela in barattolo creata con ingredienti tutti naturali partendo dalla cera. Infatti, per questo tipo di candela, ho provato la Cera di Soia non OGM acquistata dal sito Aroma-Zone, che si presenta sotto forma di un panetto abbastanza grande (1000g).

Ingredienti:
Cera di Soia circa 150 g
Ocra gialla 2 punte di cucchiaino
Olio essenziale a piacere

Si preleva la porzione di cera occorrente, tagliando il panetto con l'aiuto di un coltello. Un'operazione semplice, in quanto la cera di soia risulta molto morbida rispetto a quella d'api.


La parte di cera tagliata va messa a bagnomaria fino a quando non viene completamente sciolta.


Una volta sciolta, immergere lo stoppino e lasciarlo raffreddare su della carta di alluminio in freezer. 
Ora si può spegnere il fuoco ed aggiungere il colorante.


Mescolare bene affinché il colore venga ben amalgamato.


Considerate che il colore, che vedete nella cera di soia sciolta, rimane sempre più scuro e calcato rispetto a quando la cera si sarà solidificata. 
Infine aggiungere gli olii essenziali. Io ho messo quello di Arancio dolce. La profumazione così ottenuta risulta essere molto tenue. Vi consiglio di aggiungere anche qualche goccia di O.E. di limone per una profumazione maggiormente persistente e agrumata.
Quindi versate il tutto nel vostro barattolo, dove avrete preventivamente posizionato lo stoppino come mostrato nella figura successiva.


Lasciate raffreddare per un paio d'ore. Solidificata la cera, se volete, potete sbizzarrivi con la decorazione del vostro barattolo. 



domenica 17 novembre 2013

PULIZIE NATURALI: L'ACETO


L'Aceto è una sostanza che può essere tranquillamente impiegata per le pulizie della nostra casa, sostituendo alcuni detergenti dannosi sia per l'ambiente che per l'uomo.
L'Aceto è un'ottimo antibatterico, anticalcare e sgrassante naturale e, di conseguenza, può essere impiegato su diverse superfici di casa. 
Lo utilizzo soprattutto per la pulizia della cucina: sul lavello e sul piano cottura per sgrassare, ma anche sul tavolo e sui vari ripiani d'appoggio. Insomma, su quelle parti che hanno bisogno di essere sia pulite che igienizzate.
Può essere utilizzato anche come anticalcare per il bagno, anche se io in questo caso preferisco usare una soluzione di Acido Citrico di cui vi ho già parlato in un precedente post (L'Acido Citrico).

Metodo di utilizzo:
Adotto una miscela di parti uguali di acqua e aceto che inserisco all'interno di un pratico spruzzino. Nebulizzo il composto ottenuto su tutte le superfici che richiedono una pulizia ed un'igiene particolare, passandoci poi sopra con della carta assorbente. 
Il risultato è davvero ottimo!

martedì 12 novembre 2013

BLUSH ROSA ANTICO


Un Blush di un bel colore rosa antico, che dona un colorito sano e naturale. Prevede solamente due ingredienti: l'ossido di zinco e un'ocra rosa, ho utilizzato quelli di Aroma-zone.

Ecco le dosi per circa 6 g di prodotto:
Ossido di Zinco 4
Ocra Rosa 2




Una volta pesate e mescolate le due polveri occorre pestare bene il tutto con l'utilizzo di un cucchiaino o, meglio ancora, un mortaio se lo avete.
In questa fase dovete starci un po', più lavorate le polvere più il colore si ammalgama. Infatti noterete che all'inizio la tonalità risulterà più scura e mano, a mano si andrà sempre più schiarendo. Perdeteci un po' di tempo, senza fretta ed otterrete questo bel rosa!


mercoledì 6 novembre 2013

BURROCACAO AL MIELE

 
Burrocacao idratante e protettivo con cera d'api, burri ed olio d'Argan e, in più, il potere nutriente del miele. 
Il Burro di Karitè protegge e stimola il rinnovamento cellulare, ammorbidisce le nostre labbra. Il Burro di Cacao ricco e nutriente previene la disidratazione lasciando una pellicola sulla superficie della pelle per proteggerla. L'Olio di Argan è l'ideale per le labbra secche e screpolate ed infine il Miele con le sue proprietà lenitive, emollienti e protettive.

Ecco le dosi per uno stick:
Cera d'api 1,2
Burro di Cacao 1,8
Burro di Karitè 1,8
Olio di Argan 2,4
Vitamina E 1 goccia
Miele 0,2

Scaldare prima la cera con il Burro di Cacao, l'Olio di Argan e la Vitamina E. Sciolto il composto aggiungere il Burro di Karitè ed infine il miele mescolando molto bene. Quindi versare il tutto nello stick.

Questo Burrocacao lascia le labbra morbide, idratate con un leggero effetto gloss.

Un Burrocacao ideale per l'inverno!

venerdì 1 novembre 2013

VI EDIZIONE ONLINE LINK PARTY

Sto prendendo gusto a queste iniziative che mi permettono di far conoscere il mio "giovane" Blog e, di condividere, con altri blogger, le passioni che ci accomunano!
Questo è il nuovo Link Party a cui ho deciso di partecipare:

 OnLine Link Party

giovedì 31 ottobre 2013

LIEBSTER AWARD


Oggi voglio ringraziare Patrizia de L'angoloBio di Patty per avermi assegnato questo premio. Grazie di cuore, mi fa veramente piacere che hai pensato di premiare il mio Blog.
Per poter ritirare il premio ci sono delle regole da osservare. 
  1. Ringraziare il blog che ti ha nominato e assegnato il premio; 
  2. Rispondere alle 11 domande richieste dal blog(ger) che ti ha nominato; 
  3. Scrivere 11 cose che parlano di te; 
  4. Premiare a tua volta 11 blog con meno di 200 followers; 
  5. Formulare le tue 11 domande per il/la blogger che nominerai; 
  6. Informare i/le blogger del premio assegnato.
... procedura un po' impegnativa ... dunque ... andiamo per gradi:

Ecco le 11 domande e le mie risposte:

1. Le prime tre cose che fai al mattino - Prima cosa in assoluto mi lavo, poi come una pazza comincio ad aprire tutte le finestre di casa per arieggiare, eccetto la cucina, dove mi rifugio dall'aria frescolina e mi preparo una buona colazione.
2. Cosa non ti piace di te? - Sono un tantinello testarda.
3. Cosa invece non cambieresti mai di te? - La mia positività. Sono una di quelle persone che vede il bicchiere mezzo pieno.
4. "Essere blogger" cosa significa per te? - Condividere le proprie passioni ed espandere le proprie conoscenze per migliorarsi.
5. Il prossimo viaggio in quale luogo lo immagini? - Non saprei! Ci sono tanti posti nuovi che mi piacerebbe visitare, sia italiani che stranieri.
6. La cosa che ti fa arrabbiare di più! - La maleducazione
7. Passato, presente o futuro? - Presente
8. La stagione preferita... e perché? - Inverno. Mi piace "poltrire" nel letto sotto un caldo piumone, mentre fuori fa freddo. Avvolgermi in sciarpe e cappelli e sorseggiare tisane calde.
9. Quale tipo di musica? - Mi piace ascoltare un po' di tutto, giro sempre con gli auricolari sui mezzi per andare a lavoro. Mi aiuta a rilassarmi, ed alcune volte, a caricarmi!
10. Come ti vedi fra 10 anni? - Questa è proprio difficile! Non riesco ad immaginarmi .... speriamo solo che la situazione economica in Italia migliori ... partendo dai politici che ci governano!
11. L'amicizia secondo te -  Si avverte nel momento del bisogno.

Ecco le 11 cose su di me:

1. Mi piace tutto ciò che è tecnologico
2. Mi piace tantissimo la cioccolata. Quella biologica, poi, è ancora più buona!
3. Adoro le candele ed ho scoperto che mi piace anche farle!
4. Mi piace leggere
5. Sono un po' pigra
6. Bevo, spesso, delle tisane, soprattutto nel periodo autunnale/invernale, di vario tipo e mi piace provarne di nuove
7. A colazione mangio una bella fetta di  ciambellone al limone o all'arancia, fatto da me, con tutto ciò che è naturale, partendo dalla farina integrale allo zucchero grezzo di canna...buonissimo!!
8. Mi piace prendermi cura delle mie piante
9. Mi piace fare fotografie
10. Mi piace fare shopping ... pure online ;)
11. Mi rende felice donare le  mie "creazioni" cosmetiche ad amici e parenti.

Ecco gli 11 blog che voglio premiare:

10. Iolecal


Infine le 11 domande per i Blog che ho premiato ... ci siamo quasi....!!

1. Facebook o Twitter, e perché?
2. Perché hai deciso di aprire un Blog?
3. Di solito quando scrivi i tuoi Post?
4. Qual è la tua routine serale?
5. Qual è il piatto che ami di più preparare?
6. Il tuo punto di forza?
7. Una tua debolezza?
8. Qual è stato l'ultimo libro che hai letto?
9. Qual è il momento della giornata che preferisci?
10. Una cosa che ti piacerebbe fare e che non hai ancora fatto?
11. La tua crema corpo o viso preferita?

Non ci posso credere è finita!! ;)

lunedì 28 ottobre 2013

SALI DA BAGNO PROFUMATI


Ecco come ricreare in modo semplicissimo dei Sali Profumati da usare per il bagno o, come li utilizzo io che non ho la vasca, per pediluvi.

Ecco gli ingredienti per circa 200g di prodotto:
Sale grosso 190 g
Bicarbonato di Sodio 1 cucchiaio
Amido di Riso 1 cucchiaio
Acido Citrico 1 cucchiaio
Olio di Riso 1 cucchiaino
Colorante alimentare
Olio Essenziale a scelta



Unica accortezza: l'acido citrico, inseritelo come ultimo ingrediente, perché a contatto diretto con il colorante liquido, potrebbe cominciare a sciogliersi.

L'Acido citrico, se non lo avete, potete anche ometterlo. A me piace perchè rende i nostri sali leggermente frizzanti al contatto con l'acqua. L'Olio di riso può essere tranquillamente sostituito con un altro olio: potete fare anche 2 cucchiaini di olio se volete un effetto più idratante.

Per quanto rigurada i coloranti, vi consiglio quelli liquidi alimentari. Ho provato quelli in polvere ma quest'ultimi non si sciolgono completamente nell'acqua e potrebbero lasciare una leggera patina colorata sul fondo della vostra vasca.

Come Olio essenziale di solito utilizzo quello di Lavanda, o una combianzione di Lavanda e poche gocce di Tea Tree, oppure l'Olio essenziale di limone, anche questo molto buono. Ma, anche qui, potete inserire la profumazione che più gradite.

Prima di riporre i sali nel vasetto che avete scelto vi consiglio di lasciarli riposare un po' per almeno un giorno per farli asciugare. In questo modo eviterete che si attacchino al contenitore.

Se poi siete anche un po' fantasiose potrete decorare il vostro barattolino di sali con nastrini, etichette particolari, o applicazioni in fimo, ed ecco qui che avrete ottenuto un pensiero carino da regalare anche a Natale (avvantaggiamoci con i regali!).


martedì 22 ottobre 2013

LATTE DETERGENTE ALLA CALENDULA


Ho cercato di creare un latte detergente che sia delicato sulla pelle e sugli occhi, per questo motivo mi è venuta l'idea di utilizzare le proprietà della Calendula. 
La Calendula ha tantissime qualità: antisettiche, cicatrizzanti, antinfiammatorie, lenitive, emollienti, rinfrescanti. E' indicata in modo particolare per la pelle secca. Quindi ho pensato di impiegare questa pianta, attraverso un oleolito, all'interno di un latte struccante.
L'oleolito l'ho preso dal sito Aroma-zone, ma può essere facilmente creato da noi.
Di seguito la ricetta per il latte detergente:

FASE A
Acqua 67,9
Glicerina 4
Gomma xantana 0,5

FASE B
Oleolito di calendula 8
Burro di karitè 4
Burro di sal 4
Olio di avocado 3

Emulsan 5
Alcol cetilico 2

FASE C
Cosgard 0,6
Olio essenziale di Arancio Dolce

domenica 20 ottobre 2013

THE VERSATILE BLOGGER AWARD

Ho ricevuto questo premio, davvero inatteso, da Jessica dal suo Blog Creationyume, grazie ancora Jessica per aver pensato al mio Blog, è stata davvero una piacevole sorpresa!
Per ritirare il premio occorre:
- ringraziare il donatore
- pubblicare il logo
- elencare 7 cose di me
- premiare a mia volta 15 Blog.

Dunque, inizierò elencando 7 cose di me ..... 

1- Come si capisce dal tema del mio Blog mi interesso di Cosmesi eco-bio, in modo particolare ho scoperto che mi dà particolare soddisfazione creare da me le creme che uso, perché in questo modo posso davvero personalizzarle a seconda delle esigenze del momento;

2- Adoro gli animali, in modo particolare i cani. Ogni volta che ne incontro uno per strada lo indico al mio vicino e dico:"Guarda che carino!". Il che può sembrare normale, ma se lo si fa spesso, e con lo stesso vicino che ci accompagna, si rischia di essere considerata un tantino fissata! Per fortuna, nella maggior parte dei casi mi capita con mio marito che, mi conosce bene, e prontamente risponde:"E' vero!". Pesandoci bene .... forse mi dovrei un po' preoccupare della "pronta" risposta! ;)

3- Mi piacciono le piante, amo averle sul balcone e dentro casa, meglio se fiorite. Mi piace interrare i semi per poi veder crescere e svilupparsi la piantina. Dentro casa tengo sempre un'orchidea, purtroppo non la stessa, non ho ancora capito come curarla e dopo diversi mesi finisce che mi lascia! Ma io insisto e la ricompro, mi piace molto! A proposito se avete qualche consiglio da darmi sulla loro cura vi prego di inserirlo nei commenti, mi sa che ne ho proprio bisogno!

4- Mi piace fare le foto, una scoperta recente. Da quando ho ricevuto in regalo la mia fotocamera digitale ho infatti iniziato a fotografare soprattutto soggetti che riguardano la natura, fiori in primo piano, alberi, paesaggi, ecc.

5- Sono molto golosa! Fin da piccola. Mi ricordo che mia madre doveva chiudere i dolci, come i cioccolatini destinati agli ospiti, sottochiave in un mobile e poi nascondeva la chiave per non farmeli mangiare. Ma io, la chiave, riuscivo sempre a trovarla e di nascosto mi andavo a mangiare qualche cioccolatino!!

6- La sera prima di addormentarmi leggo sempre un libro. Anche se sono stanca, leggere qualcosa mi aiuta a rilassarmi prima di dormire. Se poi trovo un libro che mi coinvolge, sono capace di fare le ore piccole pur di continuare a leggerlo.

7- Adoro la montagna. Quando possiamo, io e mio marito insieme a mia sorella, cognato e nipote, facciamo una scappata, soprattutto d'estate, tra i freschi e verdi monti dell'Umbria lasciando la calda ed afosa Roma. Lì ci rilassiamo e facciamo delle belle camminate respirando aria pura e godendoci la gastronomia locale!


Ora vi elenco i 15 Blog che ho deciso di premiare:

martedì 15 ottobre 2013

CAPELLI: SHAMPOO LAVERA E BALSAMO BJOBJ

Ormai è da diverso tempo che utilizzo shampoo e balsami eco-bio e, a poco a poco, ho notato un notevole miglioramento dei miei capelli e soprattutto della cute. 
Premetto che non ho mai avuto capelli grassi o tendenti alla forfora, ma mi capitava di avere la cute secca con piccole squame che comparivano anche dopo il lavaggio dei capelli. Questo problemino è andato attenuandosi quando ho cominciato ad utilizzare prodotti eco-bio fino a scomparire del tutto (un ulteriore prova dell'efficacia dei cosmetici con buon INCI).
I prodotti che sto utilizzando al momento sono un mix di due marche da me preferite: Lavera e Bjobj.

Lo Shampoo Spuma di Mela della Lavera per lavaggi frequenti, ha una profumazione buonissima proprio del frutto, anche se, purtroppo, l'odore non persiste sul capello dopo lavato. Questo shampo fa una leggera schiuma che aiuta a sgrassare ma in maniera delicata.
Per l'applicazione prelevo poco prodotto che allungo con l'acqua, direttamente nel palmo della mano. Ripeto l'applicazione due volte. Lascia i capelli puliti in maniera delicata non seccando la cute o il capello stesso.

Il Balsamo della Bjobj all'Olio d'Oliva, è ottimo per idratare e disciplinare il capello. Ultimamente  hanno migliorato anche la profumazione del prodotto (prima non era un granchè), ora ha un leggero sentore di cocco, assolutamente non stucchevole. Lo utilizzo sia sulla cute che sulla lunghezza e lascio in posa qualche minuto prima di sciacquare. Elimina l'effetto statico dei capelli.

Per la mia esperienza e per il mio tipo di capello (fusto spesso, tendende al mosso) ho trovato la giusta combinazione di prodotti. Considerate anche che il mio è un capello abbastanza stressato dalla piastra, ebbene sì, non dovrei, ma la faccio, d'altronde si sa: chi ha i capelli ricci li vorrebbe lisci, chi ce li ha lisci li preferirebbe ricci; è un po' nell'indole umana non accontentarsi mai!

Ora mi sto trovando bene con questi prodotti, ma ho intenzione di provarne di nuovi, ho fatto da poco un ordine sul sito Mondevert e ho preso il Balsamo Concentrato Attivo della Biofficina Toscana, ne avevo sentito parlare bene, lo proverò e vi farò sapere.



giovedì 10 ottobre 2013

TAPPI DI SUGHERO: ECCO COME RIUTILIZZARLI


Rosmarino e Basilico

Girando qua e là sulla rete, facendo ricerche su concimi naturali per le mie piantine da balcone, mi sono imbattuta su diversi siti che parlano di fertilizzanti alternativi, naturali e diciamo, in un certo modo, "fai da te", dai fondi del caffè, all'acqua di cottura delle verdure.

Tra i vari metodi ho trovato poi quello inerente ai tappi di sughero.
Sembrerebbe infatti, che il sughero abbia questo "potere" fertilizzante; basta spezzettarli oppure semplicemente inserirli nella terra delle nostre preziose piante ed aspettare che si sbriciolino poi con il passare del tempo.

Inoltre, pare che protteggano la pianta anche dalla formazione di muffe.
Insomma non ho saputo resistere, ho dovuto provare, anche perchè secondo me sono ottimi anche come decorazione del vaso. Che ne dite?

Lavanda

Altro metodo alternativo di riutilizzo dei tappi di sughero ... una ghirlanda, questa l'ha fatta mia madre.
Ghirlanda di Tappi di Sughero
Altra Ghirlanda con Tappi di Sughero e Spighe di Grano



lunedì 7 ottobre 2013

OCTOBER LINKY PARTY

Partecipo a questa originale iniziativa volta a far conoscere questo mio Blog e, nello stesso, tempo  conoscerne anch'io degli altri! 


domenica 6 ottobre 2013

CANDELINE ALLA CERA D'API


Ecco come ho realizzato queste candeline, con un metodo alternativo a quello descritto nel post "Recuperare mozziconi di candele usate". 
Le candeline di oggi sono senz'altro più naturali, grazie alla presenza della cera d'api, e sono veramente semplici da realizzare.

Partiamo dall'occorrente:
Cera d'api 15,5 (per avere due candeline)
Oli essenziale di lavanda 8 gocce
Olio essenziale di limone 8 gocce
Piccoli recipienti in silicone di varie forme
Stoppini (possono essere riciclati da vecchi mozziconi di candele, oppure creati con un filo di cotone abbastanza spesso, ed imbevuto nella cera)

Procedimento
Occorre riscaldare a bagnomaria la cera d'api. 
Nel frattempo passate della carta imbevuta di un po' di olio nelle due formine che verranno utilizzate per dare la forme alle nostre candeline. Questa operazione vi sarà utile per estrarre più facilmente le candele dal loro contenitore, una volta raffreddate.
Posizionate poi gli stoppini nelle formine.

Sciolta completamente la cera d'api, se volete profumare le vostre candele, aggiungete le essenze scelte mescolando bene. 
Quindi versate, con mano ferma, la cera negli appositi stampi. 
A questo punto non vi resta che aspettare che si raffreddi la cera per estrarre le vostre candeline.





giovedì 3 ottobre 2013

CREMA CORPO NUTRIENTE-ANTISMAGLIATURE


Questa crema nasce come crema nutriente per il corpo ma, durante la formulazione, mi sono trovata ad aggiungere sostanze utili a migliorare la circolazione: come l'estratto di Vite Rossa Bio e la Caffeina.
Ho deciso di arricchirla di oli nutrienti quali: l'olio di Avocado Bio, ricco di vitamina E, antiossidante naturale, fotoprotettivo, aiuta la microcircolazione rallentando l'invecchiamento cutaneo. Inoltre, l'Olio di Avocado, possiede proprietà antinfiammatorie e migliora l'aspetto delle smagliature e cicatrici.
L'olio di Rosa Mosqueta Bio, un olio molto ricco, utile per prevenire e curare le smagliature, emolliente ed antiossidante, ricco di vitamina A (retinolo, proprietà rassodanti), vitamina E (antiossidante), vitamina K (stimola la coagulazione del sangue, migliora l'aspetto delle cicatrici, e l'aspetto-colore della pelle).
Queste sono solo alcune delle caratteristiche degli oli che ho utilizzato; come vedrete tra gli ingredienti ci sono altri oli importanti (Argan, Macadamia, Germe di grano), il risultato è una crema nutriente e salutare.
Ecco la ricetta per 200 gr di prodotto:


FASE A
Acqua 77,9
Caffeina 3
Glicerina 10
Gomma xantana 1

FASE B
Olio di Avocado bio 4
Burro di Karitè 10
Burro di Sal 4
Olio di Argan bio 6
Vitamina E  0,4
Caprilico 8
Squalane 5
Olio di Macadamia bio 8
Emulsan 12
Alcol cetilico 5

FASE C
Olio di Germe di grano 7
Olio di Rosa Mosqueta bio 4
Gel d'Aloe 6
Allantoina 1
Pantenolo 4
Estratto di Vite rossa bio 12,5
Olio di Mandorle 10
Cosgard 1,2
Olio Essenziale di Legno di Rosa 

domenica 29 settembre 2013

TONICO ALLA CAMOMILLA ADDOLCENTE


Questa è la ricetta di un semplice Tonico alla Camomilla, semplice perché facile da creare, ed efficace perché riesce a svolgere la sua funzione, quella di lasciare la pelle idratata e morbida.
Lo utilizzo la mattina e la sera dopo essermi struccata con la mia crema struccante
Per la realizzazione del Tonico alla camomilla, ho inserito: il Gel di sodio Ialuronato per una funzione anti-age, l'Estratto di Cetriolo per le sue proprietà astringenti e lenitive, il Pantenolo per idratare e lenire la pelle.
Ho scelto l'infuso di camomilla per avere un effetto decongestionante e calmante, lasciando il preparato in infusione fino al suo completo raffreddamento ed avendo cura di coprire il recipiente per tutto il tempo, proprio come una normale tisana. Una volta raffreddato, ho aggiunto gli altri ingredienti.

Ecco le dosi per 100 gr:

Infuso di camomilla 83,4
Gel di sodio ialuronato 3
Estratto di cetriolo 10
Glicerina 1
Pantenolo 2
Cosgard 0,6




Ti potrebbe anche interessare:



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...